Tempi d’attesa per prestazioni mediche a Bergamo

Siccome son sempre qui sul divano a dare ascolto ai dolori del giovane Vertebr, approfitto almeno di questo stato dolente per fare un’osservazione su un servizio interessante dell’ASL di Bergamo – nessuno di quelli con cui ne ho parlato lo conosceva.
Quando si ha bisogno di una prestazione specialistica, dalla pagina http://chrono.asl.bergamo.it/new_release/prestazioni/ricerca.asp è possibile verificare con estrema semplicità quali sono i tempi di attesa in tutte le strutture pubbliche e private convenzionate della provincia di Bergamo. L’idea è: “mi serve una visita specialistica, ma quanto devo aspettare?” Non si tratta non dei tempi medi dichiarati o definiti dalla regione, ma dei tempi reali di attesa – o così dovrebbe essere: le volte che mi è capitato di farvi ricorso, ho sempre verificato la rispodenza dei dati letti e poi rilevati nella struttura alla quale mi sono rivolto.
Considerando che capita che la stessa prestazione abbia tempi d’attesa di diversi mesi da una parte e di pochi giorni dall’altra, mi pare un servizio particolarmente utile per chi ha fretta.

Mi sembra che dal punto di vista informatico, ma soprattutto da quello organizzativo, mettere in piedi una procedura del genere sia una bella impresa e per questo mi sembra che ci si debba rallegrare.
E non succede solo a Bergamo: anche l’ASL di Como, per esempio, ha un servizio simile.
Disclaimer: non ho nessun legame professionale, personale, accademico, sentimentale, carnale, vegetale, minerale, politico o che so io con l’ASL di Bergamo e con chi ha sviluppato l’applicazione di cui parlo

Tags: ,

Comments are closed.