Posts Tagged ‘Bergamo’

Adattare il messaggio al mezzo

mercoledì, marzo 10th, 2010

Grandi cambiamenti in uni, sostituite tutte le macchinette del caffè.  E con quelle anche grande rinnovamento dei contenitori per le raccolte differenziate.

E così devo dire addio al mio bidone preferito. L’ho voluto immortalare:

Bidone per la raccolta dell'indifferenziato; public domain

Quando hanno scritto il cartello, avevano sentito dire qualcosa del tipo “bisogna adattare il messaggio al mezzo”, ma avevano capito “a mezzo”, così l’hanno messo metà di qua e metà di là.

E che poesia nella scelta dei termini “frazione residua”! Frazione che comincia di qua, ma ha anche una frazione sopra e un pezzettino di là e residua che residua di là.

Dai diamanti non nasce niente, dalla spazza nascono i fior.

Avanti al centro contro gli opposti estremismi

domenica, gennaio 24th, 2010

Dov’è che eravamo arrivati con le mie storie sui cartelli stradali? Ci sarebbe da raccontare quella di Via Von W. Goethe e quella di Via Michelangelo da C., ma lasciamole per un’altra volta.
Adesso sono reduce da una riunione nell’aula 16 di Caniana e mi vien da pensare che forse qualcuno dei miei venticinque lettori (esagera!) non ne conosce l’ubicazione.
Credendo di sapere dove si trova, al pian terreno prendo a destra, diretto verso le scale viola. Appena prima di arrivarci, sul pilastro delle macchinette del caffè un cartello mi fa girare i tacchi – di lì si arriva solo alla 15. Eccolo.

Indicazione per le aule da 1 a 15

Segnalazione delle aule da 1 a 15


Se non è da questa parte, sarà dall’altra, mi dico, guidato dalla adamantina razionalità di chi ha passato la giovinezza chino su libri di matematica.
Dall’altra parte trovo un cartello altrettanto chiaro. Eccolo.
Indicazione delle aule da 17 in poi

Segnalazione delle aule da 17 in poi


Dunque, l’aula 16 non sta né a destra, né a sinistra. Starà in mezzo, come mi suggeriscono le sedimentazioni dei bei tempi andati.
E in mezzo trovo una segnalazione riassuntiva. Eccola.
Segnalazione di smistamento verso le aule da 1 a 15 e da 17 in avanti

Indicazione di smistamento verso le aule da 1 a 15 e da 17 in avanti


Ovvero, se non stava di là e non stava di qua, non sta né di qua né di là. Quando si dice la logica.
Per chi fosse proprio proprio interessato, è al secondo piano, accanto all’aula 15.

Mi sa dire dov’è via Monte Bianco a Bergamo?

giovedì, ottobre 8th, 2009

Continuiamo con la giungla dei cartelli stradali.
Siamo sempre a Bergamo. Chi mi sa dire dov’è via Monte Bianco?
Molti saranno pronti a rispondere: è una traversa di via Camozzi! Perché mille volte hanno visto il cartello qui sotto.

bergamo_via_m_bianco

In realtà, dall’altra parte della via, verso via Tasso, come ben sa Giovanni c’è quest’altro cartello, che ci informa che la strada è dedicata alla memoria di Mario Bianco.
bergamo_via_mario_bianco
Tutto qui?
Sarebbe tutto qui, se non fosse che per anni sul Tuttocittà quella via era indicata come via Monte Bianco, come sulla mappa qui sotto.
via_monte_bianco_tuttocitta
A onore di Tuttocittà, nel loro sito ora la via è riportata correttamente, io ho digitalizzato una vecchia versione cartacea (ma esiste ancora il Tuttocittà di carta? Com’è che io non ne ho uno recente?).

La circonferenzazione della retta via fra Seriate e Cremona

mercoledì, settembre 30th, 2009

Da qualche giorno l’Eco di Bergamo ha sollecitato i lettori a segnalare cartelli stradali “anomali”.
Il mio preferito non sta a Bergamo, ma a Seriate.
Sulla tangenziale in uscita da Seriate, quasi per arrivare all’autostrada, c’è un’indicazione chilometrica che dà Cremona distante 132 chilometri.
Sta lì da quando è stata inaugurata la strada, lascito tardivo dei Mondiali del 90, se non mi sbaglio.
Tutte le volte che ci passo mi si stringe il cuore al pensiero della mia mamma lontana.
Così lontana?
Perché, quanto ci sarà da Seriate a Cremona? Davvero ci sono 132 chilometri?
Secondo Google ce ne sono 74 facendo la statale Bergamo – Cremona (in autostrada 20 in più, ma quella è un’altra storia).
Misteri dell’asfalto.
Ma forse è un cartello profetico: sicuramente in tutti questi anni la distanza stradale da quel punto a Cremona è aumentata, a forza di rotondine; si sa che i sindaci bergamaschi hanno questa passione per la circonferenzazione della retta, per cui a forza di dai e di relativistica dilatazione delle lunghezze, prima o poi i chilometri fra Seriate e Cremona saranno davvero un centinaio.

Cartello stradale sulla tangenziale di Seriate

La lunga via tra Seriate e Cremona

[ Come sanno i miei studenti, i cartelli stradali sono una mia fissa; ne parlo a lungo nelle Frecce di Basilea:

http://www.unibg.it/lazzari/doc/le_frecce_di_basilea_e_le_faretre_degli_informatici.htm ]

Tempi d’attesa per prestazioni mediche a Bergamo

domenica, agosto 16th, 2009

Siccome son sempre qui sul divano a dare ascolto ai dolori del giovane Vertebr, approfitto almeno di questo stato dolente per fare un’osservazione su un servizio interessante dell’ASL di Bergamo – nessuno di quelli con cui ne ho parlato lo conosceva.
Quando si ha bisogno di una prestazione specialistica, dalla pagina http://chrono.asl.bergamo.it/new_release/prestazioni/ricerca.asp è possibile verificare con estrema semplicità quali sono i tempi di attesa in tutte le strutture pubbliche e private convenzionate della provincia di Bergamo. L’idea è: “mi serve una visita specialistica, ma quanto devo aspettare?” Non si tratta non dei tempi medi dichiarati o definiti dalla regione, ma dei tempi reali di attesa – o così dovrebbe essere: le volte che mi è capitato di farvi ricorso, ho sempre verificato la rispodenza dei dati letti e poi rilevati nella struttura alla quale mi sono rivolto.
Considerando che capita che la stessa prestazione abbia tempi d’attesa di diversi mesi da una parte e di pochi giorni dall’altra, mi pare un servizio particolarmente utile per chi ha fretta.

Mi sembra che dal punto di vista informatico, ma soprattutto da quello organizzativo, mettere in piedi una procedura del genere sia una bella impresa e per questo mi sembra che ci si debba rallegrare.
E non succede solo a Bergamo: anche l’ASL di Como, per esempio, ha un servizio simile.
Disclaimer: non ho nessun legame professionale, personale, accademico, sentimentale, carnale, vegetale, minerale, politico o che so io con l’ASL di Bergamo e con chi ha sviluppato l’applicazione di cui parlo