Posts Tagged ‘vite degli uomini illustri’

Quando monitoravo il Duomo di Pavia col pendolo

lunedì, settembre 21st, 2009

Prima di tutto, onore ai caduti.

Ma permettiamoci di dire che i giornalisti italiani non si sono sprecati in fantasia nel parlare di quei poveri ragazzi morti in guerra. E così l’espressione “parà caduti” ha spopolato fra carta e Rete. Il Corriere on line titolava ieri “In Italia i parà caduti”. Lo so che il plurale di paracadute non è paracaduti e non c’è ambiguità, ma il mio orecchio avrebbe preferito altro.

Mi ricorda quel racconto di Campanile in cui Galileo dice al Granduca di aver scoperto che il mondo si muove. E come l’avete scoperto? gli chiede il Granduca. Col pendolo, risponde Galileo. Colpendolo con cosa? di rimando il Granduca. Come con cosa? Col pendolo e basta. E via di questo passo (da leggere: Vite degli uomini illustri). O quel film dove Benigni chiede un prestito in banca e il direttore gli chiede se ha cento milioni investiti. E Benigni… (da vedere: Tu mi turbi).

In settimana abbiamo anche avuto il Milan che “ha espugnato lo stadio di Marsiglia illuminato dal solito Pippo Inzaghi” (TG1, mercoledì – cito a spanne). Naturalmente Super Pippo ha illuminato il Milan, non lo stadio di Marsiglia. Ma la memoria di quella incursione di Adriano Galliani nello stadio di Marsiglia nel ’91 mi ha fatto pensare che Pippo si sia portato da casa le lampadine di ricambio. Per prudenza.

Questo per quel che riguarda il Milan. E la Nazionale? In Nazionale “sale Grosso sulla fascia” (Radio Rai). Così non si forma il ghiaccio per terra.

Edgar Morin, metodo, vita, conoscenza, essenza

domenica, agosto 23rd, 2009

A quando il volume della Méthode di Edgar Morin intitolato l’Essence de l’essence?
La volta che ho avuto il piacere e l’onore di fare la conoscenza con Edgar Morin, abbiamo chiacchierato non già dei massimi sistemi, ma delle cose di tutti i giorni. In particolare abbiamo parlato di profumi e ho così saputo che lui se li prepara personalmente, a partire da essenze di base che combina e miscela per ottenere le fragranza che gli piacciono.
Da allora mi aspetto che, dopo la Vita della vita e la Conoscenza della conoscenza, arrivi prima o poi un nuovo volume del Metodo intitolato L’essenza dell’essenza. Sono passati vent’anni e più, ma non dispero.

Antonio Scurati senza penna

sabato, agosto 8th, 2009

Ho sentito parlare a Radio 3 di Antonio Scurati da parte di uno che non l’aveva tanto in simpatia.

Per controbilanciare (Radio 3?), racconto un aneddoto simpatico.

Siamo capitati una volta in commissione tesi uno accanto all’altro e si trattava di firmare il verbale.

Gli passo il registro e la mia penna stilografica, la guarda stranito e mi chiede se non ho una biro, perché trova faticoso usarla; gli dico che sono un tipo all’antica, lui risponde che non ci sono più gli scrittori di una volta.

Steroidi e stracchinella

giovedì, agosto 6th, 2009

“Me ne vado un po’ in vacanza, farò dieci giorni di cura sportiva perché con il cortisone che ho preso [per i dolori al collo] devo smaltire un pò di peso […] poi mi sposto […] a Villa La Certosa”
Io, dopo un mese di discopatia e cortisone, questa settimana ho cominciato fisioterapia e ginnastica vertebrale, la settimana prossima, se riesco a sedermi in macchina, mi faccio portare al mare a casa di mia suocera, che si chiama Invernizzi.
Due vite parallele.